DONATELLA SPAZIANI

 

 

BIOGRAFIA

Donatella Spaziani è nata a Ceprano (Fr) il 10 gennaio 1970. Si è diplomata in pittura nel 1993 presso l'AA/BB di Roma dove vive e lavora. Nel 2001 ha vinto una borsa di studio per "Artomi, international residency", Hudson River Valley, New York. Nel 2003 ha vinto la borsa di studio "La Seine", programma di ricerca per le arti visive dell'Ecole Nationale Superieure des Beaux Arts di Parigi. Tra il 2004 e il 2006, sempre a Parigi, è stata residente nella "Citè Internationale des Art", grazie alla borsa di studio avuta da "Incontri Internazionali d'Arte" (Roma). Nel 2008 ha partecipato alla XIX Quadriennale (Palazzo delle Esposizioni - Roma). Nel 2010 all'Expò Universale, Shanghai, nella mostra "Piazze di Roma", a cura di Achille Bonito Oliva, MOCA Museo d'Arte Contemporanea. Nel 2011 ha esposto a New York nella mostra "Italian Artists in New York", per il 150°anniversario dell'Unità d'Italia, nello spazio INDUSTRIA SUPERSTUDIO, con il patrocinio della Presidenza della Repubblica Italiana e a Mosca nel NCCA, Museo Arte Moderna, con al mostra "Arte Italiana all'ascolto".

Principali esposizioni personali

2011 - Donatella Spaziani,Oredaria arti contemporanee,Roma; -Fleeting Beauty,a cura di Marinella Paderni,Galleria Rusconi,Milano 2009 - Fuga,testo di Achille Bonito Oliva,Impronte Contemporary art,Milano; 2008 - Immersiva, a cura di Ilarì Valbonesi, Remix, Roma; 2006 - Ouvres,testo di Rolando Bassetti Malè,gallerie AP4, Ginevra; - Sans Titre,testo di Ilaria Porotto,Vitamin Arte Contemporanea,Torino; 2004 - Donatella Spaziani, testo di Boris Magrini, gallerie AP4,Ginevra; 2003 - Donatella Spaziani, a cura di Laura Garbarino, Artopia, Milano; 2002 - Donatella Spaziani, testo di Simona Barucco, galleria Umberto Di Marino, Napoli; 2001 - Le folie de la Villa Medicis, a cura di Chiara Parisi, Accademia di Francia,Roma

Principali esposizioni collettive

2011 - Hear me out,a cura di C.Casorati e C.L.Pisano,C.I.A,C.,Castello di Genazzano,Roma; -Cielo,Incontri Internazionali D’Arte,a cura di Cecilia Casorati,Roma; -Anteprima,OREDARIA arti contemporanee,Roma; -Italian artists in New York, Industria Superstudio, New York; -La nuit des métamorphoses,Lycée Chateaubriand,Roma; -Arte Italiana all’ascolto,a cura di Anna Cestelli Guidi,NCCA,Museo Arte Moderna,Mosca; -Ente comunale di consumo,a cura di Claudio Libero Pisano,Galleria Nazionale,Cosenza; - Bianco e Nero, Galleria Ugo Ferranti,Roma; - After,a cura di Patrizia Ferri,galleria La Nuova Pesa,Roma; - I, in my intricate image,a cura di Marinella Paderni, Farnespazio,Bologna; - TRAIN, Landscapes on the Move ,a cura di Lorenzo Benedetti and Cecilia Casorati, Mestna Galerija,Ljubljana; 2010 “Disegnare spazi”, a cura di Walter Guadagnini,Russian Academy of art,Moscow; “Invito all’opera # 7”, a cura di Achille Bonito Oliva,Galleria Il Ponte,Roma; “Disegnare spazi”, a cura di Walter Guadagnini,Impronte contemporary art,Milano art,Moscow; “Upside Down”, a cura di Claudio Libero Pisano,Palazzo Valentini,Roma; “Piazze di Roma”, a cura di Achille Bonito Oliva,MOCA Museo d’arte contemporanea,Expo Universale, Shanghai; “Take the Space”,a cura di Patrizia Ferri, Palazzo della Vicaria,Trapani; “Born again” ,a cura di Mara predicatori,Palazzo dei Consoli,Bevagna (Perugia); “Natale ,opere contemporanee”,a cura di Maria Ida Gaeta,Casa delle Letterature,Roma; 2009 Campionati mondiali di baseball,a cura di Claudio LiberoPisano,Complesso S. Michele a Ripa,Roma; Die Heiterkeit der Kunst“,a cura di Carola Annoni, Studio für Bewegung & Kunst,Linz; Alviani,Pistoletto,Spaziani,a cura di R.A.M.radioartemobile,Art Fier,Verona; Incontri d'aria,Oredaria arti contemporanee,Roma; Il silenzio è d’oro a cura di Marinella Paderni, neoncampobase,Bologna; La memoria del mito, testo di Viktor Misiano,RAM radioartemonile /Impronte contemporary art,Miart,Milano; Senza Rete a cura di Lorenzo Benedetti e Caroline Corbetta,Santo Spirito in Sassia,Roma; “Donne di Roma”, a cura dalla Fondazione Musica per Roma da un’iniziativa editoriale di Repubblica, Auditorium parco della musica, Roma; 2008 “Santa Lucia”,Jan Fabre collection,Troubleyn Centre, Anversa; ZOOM – inside the human space,a cura di Raffaele Gavarro , XI Biennale Architettura, Venezia; 19° Quadriennale d'arte, Palazzo delle Esposizioni,Roma; Affinata ,Castello di Torre in Pietra,Roma; Interiors,a cura di A.B.Oliva,Oredaria Arti Contemporanee, Roma UP-ART, Thegallery Apart,Roma; Colori di Roma , a cura dalla Fondazione Musica per Roma da un’iniziativa editoriale di Repubblica, Auditorium parco della musica, Roma; 2007 NEW ENTRY > VIDEOTECA CAREOF, a cura di Chiara Agnello,Fabbrica del Vapore, Milano; Payattentionplease,26cc,Roma; Falso movimento, a cura C.L.Pisano ,Castello Colonna Genazzano; Frail, a cura di M.De Candia / P.Ferri,Hyunnart studio, Roma; [kick!] project, S.M.A.K. Museum Contemporary Art, Ghent; Camere: Dan Graham,Gert Robijns,Donatella Spaziani,a cura di L.Benedetti, RAM radioartemobile,Roma; “3500 cm2”,Art Poster project, a cura di L.Benedetti,27th Biennale of Graphic Art,Ljubljana; 2006 Imagining common lands,Alvin Curran,Rainer Ganahl,Tamuna Sirbiladze,Donatella Spaziani,Franz West, a cura di RAM radioartemobile, Palazzo Lantieri,Gorizia; La donna oggetto, miti e metamorfosi al femminile 1900-2005, a cura di Luca Beatrice,Vigevano; Open air, a cura di Marinella Paderni/Isotta Saccani , Orto Botanico,Parma; Smalto, a cura di Luca Beatrice,Corsoveneziaotto,Milano; Ensemble(s) I, Citè Internationale des Arts, Parigi; Metropolitanscape, a cura di Marco Di Capua/Giovanni Iovane/Lea Mattarella,Palazzo Cavour,Torino; 2005 Au-delà du copan-supernatural urbanism, a cura di Carlos Cardenas/Martin Grossmann; Espace Paul Ricard, Parigi; Portes Ouvertes, Ecole Nationale Supérieure des Beaux-Arts,Paris; Flirt , a cura di Claire Burrius, Centre Culturel Francais , Milano; Inhabituel, Fabbrica del Vapore , a cura di Chiara Agnello, Milano; 2004 Storytelling, Fuori Uso, a cura di Luca Beatrice, Pescara; Maison/Tèmoins, The Store,Parigi; Forse Italia, a cura di Eva Wittox S.M.A.K. Museum Contemporary Art, Ghent; Capodanno 2004: Un Suono Diverso,RAM radioartemobile,Roma; 2003 Nous rendes vous, galerie Michel Rein, Paris; Private Architecture, a cura di Roberto Pinto,Galleria Continua,S.Gimignano; Corporarte, a cura di Antonella Marino, Bari; 2002 Il possibile dal punto zero- ultimatum per l’arte moderna, Fondazione Ambrosetti, a cura di Laura Parmesiani ,Brescia; Prototipi 01, Fondazione Olivetti,a cura di Stefano Chiodi /Bartolomeo Pietromarchi, Roma; Stati mentali, a cura di Gabi Scardi ,ViaFarini , Milano; Assab one- la generazione emergente dell’arte in Italia, a cura di Roberto Pinto / Laura Garbarino, ex GEA factory, Milano

Special projects

2009 Toto che mille bambini crescano,asta a cura di Epsilon Onlus, Galvanotecnica Bugatti,Milano; Unduetrestella piccole opere d'arte per i piccoli ,a cura di Paola Noe,Milano; 2008 Photographie Européenne entre tradition et mutation, tavola rotonda, a cura della Dena Foundation for Contemporary Art , Mois de la Photographie ,La Maison Rouge,Parigi; 200 artisti per Careof,a cura di Roberto Pinto,Fabbrica del Vapore,Milano; 2007 "Double Paint”, opera permanente destinata all'Ospedale AZ Maria Middelares, a cura dello S.M.A.K.,Museo di Arte Contemporanea, ,Gent; ABO (ART BEFORE OBVIOUS),RAM,Artefiera Bologna; 2005/2006 Cité Internazionale des Art, Incontri Internazionali d’Arte(Roma),residenza,Parigi; 2003/2005 Program “La Seine”, programma di ricerca per le arti visive, Ecole Nazionale Superieure des Beaux Arts, Parigi; 2004 Ubiquity as a paradigm, round table,curator Dena Foundation in collaboration with Janus magazine, Parigi; 2003 Utopia station , 50th Biennale di Venezia,a cura di Hans Ulrich Obrist,Venezia; Duets – the art connections, tavola rotonda a cura di Philippe D'Averio, Bondardo Comunication, Artefiera Bologna (I); 2002 Colori dal mediterraneo,opera permanente,Ospedale S.Andrea, a cura di Zerynthia,Roma; Radioartemobile, sound project by Zerynthia,(text in cat.)Jan Aman, Fargfabriken (Stockholm) / S.M.A.K. (Gent); 2001 Artomi international,residency and show, Hudson River Valley, New York


"Ho immaginato un palco,composto da moduli di acciaio e legno le cui parti laterali fossero composte dai frammenti delle ceramiche delle cucine dei bagni e dei pavimenti delle abitazioni distrutte dal sisma. Un palco che potesse essere montato e smontato facilmente in luoghi diversi, offrendo a musicisti, artisti ,intellettuali ed altro la possibilità di esibirsi rianimando i luoghi dove questo avviene. Nel progetto per il MU.SP.A.C. utilizzo questi frammenti di ceramiche per ricoprire una parte del pavimento del museo ,ricostruendo una superficie della memoria composta dai frammenti dei ricordi di più famiglie e persone che su quei pavimenti e tra quelle pareti hanno vissuto."

Donatella Spaziani
ottobre 2011

 

 

Progetto per L'Aquila

matita e collage su carta

41,2 x 37 cm

2011

Installazione

frammenti di ceramiche

misure variabili

2011

 

 

L'opera è stata gentilmente donata dall'artista al MUSPAC, per la ricostituzione della collezione permanente, gravemente danneggiata dal sisma del 6 aprile 2009.

Collezione Permanente | home

Per utilizzare materiali e immagini di questo sito citare la fonte oppure contattare il MUSPAC

Via Ficara, Piazza d'Arti L'Aquila - tel 338.2374725 - info@museomuspac.com