DIETER SCHNEBEL

 

www.3dmaker.it

 

 

BIOGRAFIA

Compositore tedesco (n. Lahr 1930). Ha studiato composizione a Friburgo in Brisgovia e a Darmstadt, e teologia, filosofia e musicologia a Tubinga. Parroco e poi insegnante di religione, dal 1976 al 1995 è stato docente di musicologia, di musica sperimentale e di didattica della musica alla Hochschule der Künste di Berlino. A Monaco di Baviera ha fondato nel 1970 la Arbeitsgemeinschaft für Neue Musik. Particolarmente attento alle dimensioni comunicative della musica e alla vocalità, ha organizzato la sua produzione in ampi progetti compositivi, che la collocano ai confini della tradizionale concezione dell'opus. Dopo i brani seriali del ciclo Versuche (1953-56 e 1964), come I Analysis (1953) e IVKompositio (1955-56 e 1964), il progetto Für Stimmen (… missa est) (1956-58 e 1966-69) inaugurava l'indagine sul rapporto tra musica e parola con brani come dt 31,6 (1956-58), su testo del Deuteronomio. Glossolalie 61 (1960-61) è parte del ciclo Projekte (1958-61). Gli Abfälle (Réactions, 1960-61; Visible music, 1960-62) sono basati su "materiali di scarto" del far musica, come i movimenti del direttore o il rumore prodotto dal pubblico in sala. La serie Produktionsprozesse (dal 1968) è centrata sui processi di fonazione e di produzione del suono (comprende Maulwerke, 1968-74; Atemzuge, 1970-71; Körper-Sprache, 1979-80; Worte, Töne, Schritte, 1997), mentre le Radiophonien (Hörfunk, 1969-70; No-, 1979-80) sono proposte come "musiche per la percezione". Schulmusik- Musik für Laien, a partire dal 1973, comprende brani e processi improvvisativi basati su elementi come soffiare, esercitare, cambiare, cantare a bocca chiusa, ritmi, suoni, contrappunto, armonia. I cicli Be-arbeitungen (1972-89; con Bach-Contrapuncti, 1972; Wagner-Idyll, 1980; Schumann-Moment, 1989) e Tradition (dal 1975; comprende Missa. Dahlemer Messe, 1984-87; Sinfonie x, 1987-92; St. Jago, 1981-91 e 1995) sono dedicati all'indagine sulla tradizione e riprendono anche forme come il canone (In >motu proprio, 1975; Diapason, 1977) e il quintetto con pianoforte (B-dur-Quintett, 1976-77). I saggi di S. sono raccolti nei volumi Denkbare Musik (1971) e Anschläge-Ausschläge. Texte zur Neuen Musik (1993).


 

 

 

 

 

 

 

 

Collezione Permanente | home

Per utilizzare materiali e immagini di questo sito citare la fonte oppure contattare il MUSPAC

Via Ficara, Piazza d'Arti L'Aquila - tel 338.2374725 - info@museomuspac.com