MARCO APPICCIAFUOCO

 

www.marcoappicciafuoco.com

 

BIOGRAFIA

Marco Appicciafuoco è nato a Teramo il 19 settembre 1970.

È uno scultore italiano, che fa parte della Transavanguardia italiana.
Le sue opere sono composte principalmente da quattro elementi, e ciascun elemento rappresenta qualcosa di più profondo: argilla, vetro, acciaio e luce.

Nel 1984 si iscrive all'Istituto d'Arte di Castelli (TE), e nel 1990 inizia la specializzazione in scultura ceramica.
Nel 1991 espone al Palazzo Kornscutte di Lucerna, mentre nel 1992 al Musée Savoisien di Chambéry.
Nel 1993 si iscrive all'Accademia di Belle Arti di L'Aquila.
Dal 1992 al 1995 le sue opere sono presenti all'Arte Fiera di Bologna.
In seguito, Sandro Chia ed Enzo Cucchi gli affidano la realizzazione di alcune tra le più importanti ceramiche della Transavanguardia.
Collabora alla Biennale di Venezia nel 1995 per Luigi Ontani e nel 1997 per Enzo Cucchi. Nel 1999 espone a Castelli 15 animali tratti dall'antico bestiario cinquecentesco di Orazio Pompei, in occasione della mostra personale "Da lo Scirocco il Barocco".
Nel 2000 espone alla villa Comunale di Roseto degli Abruzzi venti animali policromi di grandi dimensioni alla mostra "AnomaLIEe aNImali" a cura di Nerio Rosa.
Nel 2001, effettua la mostra personale "Silicato Landscape", esponendo le sue opere al Palazzo del Comune di Caramanico Terme e nella Chiesa di Sant'Agostino di Atri, e nel 2002, con la mostra "Silver & Dust", al Palazzetto dei Nobili a L'Aquila.
Oltre a tutto questo, collabora con Johanna Grawunder, designer , espone al Salone del Mobile di Milano, incontra Ettore Sottsass e collabora con la Galleria Giustini di Roma.
Partecipa inoltre all'esposizione "Tracciati d'Arte in Abruzzo", Sala Trevisan di Giulianova.
Continua con la mostra collettiva "Divina luce" nel 2003 a Castelli, "Kubo" nel 2005 presso la Galleria Mirò di Teramo, "Tempo di riflessione" a Pietracamela e "Instrumenta" di nuovo a Castelli nel 2006.
Nel 2007 la prima grande retrospettiva al Palazzo Caetani di Cisterna di Latina, mostra che riunisce le opere prodotte dall'Artista tra il 1995 e il 2007 dal titolo storico "...di naturali esperienze".
2007 Testimonianze artistiche contemporanee in occasione del centenario dell'Ist.Stat. d'Arte di Castelli.
Nel 2008 "Vetrovisioni" Galleria Babbuino 900 a Roma, "Arte+Ambiente=Energia". Envicocept, Mu.Mi. Francavilla (Ch)
Nel 2009 "Summertime" alla Galleria Warehouse di Teramo; "Desert light" Warehouse - contemporary art di Teramo; "Stand by land" con Igor Cascella al Museo V.Colonna di Pescara.
2010:Art show "Italian Style"in Kwait -" LIGHT FLOWERS" Galleria Hybrida a cura di Franco Speroni Roma, 2010: "61º Premio Michetti" a cura di Carlo Fabrizio Carli, Francavilla al Mare(ch), 2010: 1º classificato "55º Premio Termoli", a cura di Miriam Mirolla.
2010 -ASTROLAB ,Vasto (Ch) con Daniela Faiani e Wlliam Lucidi, attualmente è impegnato in diversi progetti, anche internazionali, che vedono l'Ecosostenibile tra i più importanti soggetti dell'immediato futuro.
2011 Biennale di Venezia pad. Italia (diffuso) -Abruzzo ,Civitella del Tronto (Te).

Profondo conoscitore delle varie espressioni contemporanee, lavora spesso su una contrapposizione di materiali e di linguaggi che rappresentano le dicotomie, ma anche le costanti necessità di relazioni tra opposti . Materia principale è il gres che si combina con elementi visivamente più "Sintetici" e riflettenti quali vetri e metalli o addirittura impalpabili come la luce. Le sue sculture sono presenti in numerose ed importanti collezioni private e in alcuni Musei internazionali.

Mostre Principali Personali: 1999 - "Da lo Scirocco il Barocco", Castelli; 2000 - "AnomaLIEe aNImali", villa Comunale, Roseto degli Abruzzi; 2001 - "Silicato Landscape", Palazzo del Comune, Caramanico Terme; 2001 - "Silicato Landscape", Chiesa di Sant'Agostino, Atri; 2002 - "Silver & Dust", Palazzetto dei Nobili, L'Aquila; 2007 - "...di naturali esperienze", Palazzo Caetani, Cisterna di LatinA; 2010 - "LIGHT FLOWERS" a cura di Franco Speroni,Galleria Hybrida Roma.

Mostre Principali Collettive: 1991 - Palazzo Kornscutte, Lucerna; 1992 - Musée Savoisien, Chambéry; 1992-1995 - Arte Fiera, Bologna; 2002 - "Tracciati d'Arte in Abruzzo", Sala Trevisan, Giulianova; 2003 - "Divina luce", Castelli; 2005 - "Kubo", Galleria Mirò, Teramo; 2006 - "Tempo di riflessione", Pietracamela; 2006 - "Instrumenta", Castelli; 2008 - "Vetrovisioni", Galleria Babbuino, Roma; 2008 - "Arte+Ambiente=Energia", Francavilla (Ch); 2009 - "Summertime", Galleria Warehouse, Teramo; 2009 - "Desert light", Warehouse - contemporary art, Teramo; 2009 - "Stand by land", Museo V.Colonna, Pescara; 2010 _ "61°premio Michetti a cura di Carlo Fabrizio Carli, Francavilla (Ch); 2010 - "55°premio Termoli " a cura di Miriam Mirolla, 1°classificato; 2010 _ "ASTROLAB" Ass.cult. START Vasto (Ch)


"Up. Di sicuro un termine glocale da poter condividere con il MU.SP.A.C. e i suoi recenti trascorsi. Up consiste in una istallazione a terra, che trova come soggetto il primo elemento, ispirato ad un forte vegetale, maestro del saper fare di necessità virtù e dal quale si genera e snoda con Franco Speroni il concetto dei "Light Flowers" che mi ha visto molto impegnato dal 2009, sorretto da una struttura in acciaio e affiancato da un unico lobo o Olone.
L'istallazione si completa con un pannello solare e una bobina ledRgb, che infonde diverse luci e propone interessi costruttivi, appunto ad oggi, generalmente reciproci."

Marco Appicciafuoco
ottobre 2011

 

 

Up

gres bianco, acciaio, led RGB, pannello solare

dimensioni variabili

2011

 

 

L'opera è stata gentilmente donata dall'artista al MUSPAC, per la ricostituzione della collezione permanente, gravemente danneggiata dal sisma del 6 aprile 2009.

Collezione Permanente | home

Per utilizzare materiali e immagini di questo sito citare la fonte oppure contattare il MUSPAC

Via Ficara, Piazza d'Arti L'Aquila - tel 338.2374725 - info@museomuspac.com